Archivio

Archivio per marzo 2008

Unruhe…

marzo 22, 2008 6 commenti

Premetto che questo post non ha nulla di tecnologico. Non parla di Linux, non parla di KDE e non critica nessuno se non il sottoscritto…

Se ti interessa continuare la lettura mi farebbe piacere. Se non ti va, beh, ti aspetto la prossima volta.
Continua a leggere…

Categories: Blogging Etichette: , , , ,

Slackware è Linux

marzo 20, 2008 29 commenti

Come riportato qui:

Essendo stata concepita per essere più unix-like possibile, Slackware è considerata un’ottima distro per imparare il funzionamento di Linux, tanto che i suoi estimatori usano dire: “When you know Slackware, you know Linux… when you know Red Hat, all you know is Red Hat.” (“Quando conosci Slackware, conosci Linux… quando conosci Red Hat, conosci solo Red Hat.”)
Slackware è la distro che più di tutte aderisce al motto KISS (ovvero “Keep It Simple and Small”, ovvero “Mantienilo semplice e piccolo”), perchè inserire pesanti interfacce grafiche per eseguire delle configurazioni che possono essere tranquillamente eseguite a mano?
Slackware è conosciuta per essere una distro veloce e stabile, queste caratteristiche derivano proprio dalla scelta di non includere tool grafici di configurazione. Scelta che ha consentito anche di ottenere una distro altamente configurabile, al contrario di certe distro user-friendly nelle quali è assai difficile modificare un impostazione per la quale non è stato previsto un tool grafico.
Inoltre, l’utilizzo di un kernel vanilla (cioè privo di patch, eccezion fatta per la patch speakup – utile per i diversamente abili – che peraltro si può scegliere di non installare in fase di installazione) rende molto più semplice la ricompilazione dello stesso rispetto ai kernel profondamente patchati di altre distro.

Aggiungiamo anche che:

Spesso Slackware Linux viene additata come una distro difficile da installare, configurare ed utilizzare. Questa critica è principalmente dovuta al fatto che Slackware Linux non fornisce tool grafici di configurazione, in realtà, dopo aver appreso come utilizzarla, si rivela una distro molto semplice da utilizzare al meglio, in grado di regalare grandi soddisfazioni.
Inoltre, l’utilizzo di un vanilla-kernel (cioè privo di patch) rendono molto semplice la ricompilazione del kernel. In ogni caso Slackware non è la distro più indicata per un neofita di GNU/Linux, soprattutto se arriva dal mondo Windows™.
Per imparare ad utilizzare questa distro è molto utile consultare il libro Slakware for Dummies di Mauro Sacchetto, reperibile sul sito http://www.slacky.eu, che guida passo passo ad una corretta installazione e configurazione del sistema.

Categories: Linux Etichette: , ,

Joseph: “Io non posso avere un blog”

marzo 18, 2008 2 commenti

Cosa vuol dire avere un blog?

… Non lo so. Sono confuso. La parola stessa mi mette in crisi: B-L-O-G.

Qualche giorno fa ho letto da qualche parte su internet (non ricordo dove) che scrivere su un blog è teraupetico. Solo per questa affermazione mi potrei trascinare in una lunga riflessione personale.

Ma cos’è un blog? Un diario personale? Un oggetto di culto? Una perdita di tempo dell’epoca moderna? Un tentativo acido e andato a male di socializzare con il mondo intero e poi di non riuscire a parlare coi propri genitori? Di non avere le proprie idee chiare? Di sentirsi soffocare dai propri limiti che si accettuano senza riuscire a superarli?

Continua a leggere…

Categories: Blogging Etichette: , , , , , , ,

Ubuntite: ecco la verità

marzo 16, 2008 2 commenti

Chi avrà letto il mio post originario sulla «Ubuntite»? Beh pare molte persone. Le statistiche parlano chiaro e per chi non ha accesso alle statistiche, basta vedere il numero di commenti. Alla data attuale ben 49, compresi i miei. Sapevo che il post avrebbe «scatenato» un po’ di reazioni, ma non me ne aspettavo di certo tante. Il senso di quello che ho scritto si è indubbiamente perso. Vediamo di capire il perché e spieghiamolo in 3 parole, così la sintesi illustrerà il pensiero. Continua a leggere…

Categories: Blogging, Community, Linux Etichette: , ,

Sistemi Operativi e «Ubuntite»

marzo 5, 2008 59 commenti

Molti sono sempre più affascinati da distribuzioni come Ubuntu. Non si sente parlare d’altro in giro. Ununtu qua, Ubuntu là. Come se le altre distribuzioni non esistessero più e mai fossero esistite. Io la definisco come «ubuntite», ovvero una forma di influenza comportamentale che induce l’individuo a pensare che Linux sia solo ed esclusivamente Ubuntu con le sue 354’753 derivate e che ogni programma si installi solo ed esclusivamente sudando… con “sudo apt-get qualcosa”. In pratica se prima si avevano utonti Windows, oggi diciamo che è l’epoca dell’utonto Linux. Ubuntu non mi piace per una serie di motivi, anche se c’è da riconoscere che ha attirato molti utenti dalla parte di Linux.

Continua a leggere…

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Powered by WordPress.com