Archivio

Archivio per maggio 2009

Giochi di parole con le parole

maggio 28, 2009 Lascia un commento

Nasce il mio nuovo blog interamente dedicato alla scrittura creativa, ai miei entusiasmi letterari, alle mie opere, a quelle degli altri, alle cose scritte bene e a quelle scritte male… A me piace scrivere. :) Ho l’animo poeta.

L’indirizzo è http://giochidiparole.wordpress.com/ .

A presto.

Categories: Blogging Etichette: , , , ,

KDE 4.3? No, grazie, io passo!

maggio 18, 2009 26 commenti

Questo articolo nasce dalla necessità di capire perché certe scelte fatte su KDE e se queste mi vanno bene o meno. Naturalmente un’opinione personale di riflessione spero non scoraggi chi vuole usare KDE 4. Non sono qui a mettere in cattiva luce il lavoro di tanti sviluppatori criticandolo oppure osannandolo a tutti i costi dicendo che è il prodotto perfetto per tutti e che tutti dovrebbero usarlo.

Continua a leggere a tuo rischio e pericolo. Sopratutto se non riuscirai a cogliere la mia ironia e se non sai distinguere quando sto parlando seriamente e quando invece sto lavorando con le parole.

Continua a leggere…

Categories: Blogging, Community, KDE Etichette: , , , , ,

Internet morirà e cambierà tutto in peggio?

maggio 5, 2009 2 commenti

Riporto l’intero testo che potete trovare anche alla seguente fonte: http://ilprogettoarancione.wordpress.com/2009/05/05/la-resa-dei-conti-del-telecoms-package-a-bruxelles/

La resa dei conti del Telecoms Package a Bruxelles

Ancora una volta sono costretto a parlare del famigerato Telecoms Package (http://en.wikipedia.org/wiki/Telecoms_Package).

Per chi non lo sapesse, il Telecoms Package è un insieme di misure che è stato presentato nel 2008 come proposta di legge al Parlamento Europeo grazie alla sponsorizzazione di Nicolas Sarkozy, di alcune delle associazioni di discografici europee e di alcune multinazionali telefoniche, come AT&T e Verizone.

Il Telecoms Package contiene alcune proposte che si possono solo definire vessatorie, rozze ed ingiuste. Tra queste, posso citare le seguenti.

  • L’obbligo per gli ISP di agire come poliziotti della rete per conto delle case discografiche, SENZA bisogno del mandato di un giudice.
  • L’obbligo di staccare definitivamente l’ADSL a chi viene “beccato” per tre volte a scaricare musica o film abusivamente, SENZA bisogno del mandato di un giudice (e continuando a fargli pagare l’abbonamento).
  • Pene amministrative da infarto per chi scarica musica e film, somministrate , SENZA bisogno del mandato di un giudice.
  • L’obbligo di intercettare le comunicazioni degli utenti, SENZA bisogno del mandato di un giudice.
  • L’obbligo per gli ISP di bloccare le comunicazioni non gradite alle case discografiche ed alle industrie del cinema, come eMule, SENZA bisogno del mandato di un giudice.

Continua a leggere…

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Powered by WordPress.com