Rilasciato KSniffer 0.3.1


Finalmente ce l’ho fatta. Dopo mesi di promesse a me stesso alla fine ci sono riuscito. La nuova versione di KSniffer è stata rilasciata. Certo non è Wireshark, ma considerando che alla base non ci sono lo stesso numero di persone che ci lavorano già è tanto.

Grazie ad alcune segnalazioni ho sistemato un po’ di cose. Un sistemista mi ha segnalato che l’avvio era lentissimo. In effetti non mi ero accorto di aver lasciato nel codice un po’ di schifezze che mi sevivano per fare debug e che impiegavano un po’ di tempo per testare delle cose. Sono state rimosse in quanto non più utili. Grazie a un’altra segnalazione ho sistemato la visualizzazione dei dati grezzi aggiungendo ancora più informazioni anche se la cosa va sistemata ulteriormente, ma al momento è una visualizzazione più utile di com’era nella versione 0.3. Grazie alla stessa persona ho sistemato anche la rilevazione delle interfacce di rete da cui catturare i pacchetti. Con la versione 0.2 di KSniffer venivano inserite in lista tutte le interfacce di rete configurate sul sistema. Nella versione 0.3 un po’ di zelo eccessivo mi ha fatto eliminare tutte le interfacce inutili comprese quelle speciali come tun0 e altre simili che si creano quando si aprono canali tipo VPN. Con la versione 0.3.1 le interfacce speciali vengono aggiunte alla lista di quelle rilevate. Quindi segnalate ciò che non funziona e ciò che vorreste trovarci e vedremo di accontentare tutti. Naturalmente se volete contribuire siete i benvenuti.

Il problema riscontrato su distribuzioni derivate da Debian è stato sistemato. Molti usando Debian e ubuntu varie avranno aperto l’applicativo, speso tre secondi, richiuso e disinstallato pensando che non funzionava. Il problema, come detto, è che Debian altera i permessi di esecuzioni dell’applicativo ksniff che si occupa di catturare i pacchetti con i permessi speciali. Ora con questa versione l’utente viene avvertito. Su queste particolari distribuzioni si puo’ usare sudo o kdesu per risolvere il problema alla radice come specificato sul sito ufficiale www.ksniffer.org .

Finalmente vengono rilevate le prime informazioni utili sui pacchetti nella sesta colonna (ovvero “Informazioni”). Al momento è abilitato solo l’ICMP, ma prossimamente si aggiungeranno anche gli altri protocolli. In particolare se volete dare una mano visto che i protocolli applicativi sono parecchi siete i benvenuti. In verità sono previste anche cose più complesse, ma queste richiedono ancora molto per essere implementate proprio per la delicatezza delle funzionalità.

Sono stati eliminati dei bug fastidiosi uno dei quali provocava un crash nel momento in cui si caricava un file e si decideva di non caricarlo tutto interrompendo l’operazone prima della fine. Il bug veniva notato solo per file grossi diverse centinaia di MByte.

Visto il poco tempo disponibile KSniffer 0.3 series sarà rilasciato più spesso aggiungendo funzionalità più o meno piccole/medie in modo da farlo maturare un po’ in più e da evitare un solo rilascio all’anno. Per scaricare i sorgenti basta seguire il link “download” dal sito ufficiale. A giorni saranno rilasciati i binari per Slackware, Mandriva, SuSE, aggiornato l’ebuild di gentoo e i repository di Debian e ubuntu.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...