L’ombra del vento…


Troppo bello davvero questo romanzo. Una cosa veramente unica. Una piccola perla. Bello, bello e ancora bello.🙂 Non credo vi siano autori moderni così bravi. Di solito leggo 2-3 libri l’anno e non è che faccia recensioni o consigli i libri in genere, ma quest’autore merita una recensione speciale perché è davvero bravo con le parole. Le descrizioni sono ricche di emozione e le parole sono scelte in modo da incollarvi alle pagine, e poi la trama non è da meno. Molto ricca e intricata. Un mistero in cui si affacciano, pagina dopo pagina, molti personaggi. Una storia d’amore unica nel suo genere.

Consiglio a tutti di comprare e leggere “L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafón. Sono qui a raccontarvi di questo romanzo perché è stato proprio attraverso un blog che ho deciso di comprare il libro in questione. Non sono né un parente e nemmeno un amico dell’autore, quindi il mio consiglio è spassionato. Mi ha colpito la trama e il fatto che alla sua prima uscita il romanzo non ha avuto tutto il gran successo che meritava, infatti è stato grazie a noi lettori che è iniziato il passaparola. Sono esplosi recensioni e commenti molto positivi su vari blog di Internet e in 6 anni dalla sua originale data di pubblicazione il romanzo è diventato un caso editoriale; è stato tradotto in 36 lingue e ha vinto vari premi.

In generale tendo a comprare solo libri di cui sono abbastanza sicuro di non restare deluso, quindi spesso ho letto i classici e libri più famosi come “1984” di George Orwell, “Il giovane Holden” di J. D. Salinger, “Il conte di Montecristo” di Dumas, … Questo però è al pari dei più famosi scrittori. Come vi dicevo la trama è avvincente. Incentrata sul mistero, che viene in parte risolto e in parte intricato ancora di più pagina dopo pagina. Daniel, il protagonista della storia, legge L’ombra del vento l’ultima copia in circolazione di un libro dello scrittore Juliàn Carax. Il protagonista resta molto colpito dal romanzo che legge e decide di scoprire quante più cose possibili su questo scrittore. Ed è allora che comincia il mistero, si affacciano sempre più indizi nelle pagine. I colloqui con il pesonaggi che sono venuti in contatto con Juliàn per un motivo o per un altro cominciano a dare forma (e pian piano a sciogliere) il mistero della morte di questo scrittore. Lo stile del romanzo è elaborato, ma non è affatto pesante o noioso, anzi arricchisce il linguaggio in modo tale da indurci a proseguire nella lettura. Personalmente mi sono lasciato trascinare pagina dopo pagina. I personaggi sono bel delineati e lasciano la loro presenza. Alla fine del romanzo il mistero viene sciolto e ci lascia in parte sorpresi. Leggetelo e mi direte se non avevo ragione.😀

Non è facile scrivere bene. Molti scrittori moderni tendono a usare frasi del tipo “e tizio si divertì molto”. È un grosso errore scrivere cosa accade ai sentimenti di un personaggio. Gli stessi vanno fatti vivere al personaggio e non descritti. Solo chi legge, attraverso le righe, può rendersi conto se un personaggio si sta divertendo o se sta soffrendo, se è in pena per qualche motivo o se sta mentendo.

Grande Carlos Ruiz Zafón. Sei un grande. Spero di essere così bavo a narrare storie come te un giorno.

Non riporto parti del romanzo per non violare il diritto d’autore e per non anticipare assolutamente nulla sulla trama. Mi sarebbe piaciuto dibatterne, ma se poi decidete di leggerlo vi rovino la sorpresa e non è il caso🙂 .

One thought on “L’ombra del vento…

  1. Pingback: Leggere fa molto bene… « KDE e slacky - amici, nemici e modi di essere

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...