KDE 4.3? No, grazie, io passo!


Questo articolo nasce dalla necessità di capire perché certe scelte fatte su KDE e se queste mi vanno bene o meno. Naturalmente un’opinione personale di riflessione spero non scoraggi chi vuole usare KDE 4. Non sono qui a mettere in cattiva luce il lavoro di tanti sviluppatori criticandolo oppure osannandolo a tutti i costi dicendo che è il prodotto perfetto per tutti e che tutti dovrebbero usarlo.

Continua a leggere a tuo rischio e pericolo. Sopratutto se non riuscirai a cogliere la mia ironia e se non sai distinguere quando sto parlando seriamente e quando invece sto lavorando con le parole.


“Breve” digressione

Premesso che il software, qualsiasi software, è scritto dall’uomo, questo implica che non è perfetto e che è suscettibile a condizioni di errore non sempre previste. Anche la miglior software house che produce software da anni può produrre il peggior software o un software che, in ogni caso, va raffinato con successivi rilasci. Da questo punto di vista spero siate tutti della stessa opinione. Certe volte gli standard di produzione di una società possono essere bassi o molto elevati. Dipende dalla società stessa, dal numero dei clienti, da chi sono i clienti, da come sono stati abituati e da quanto guadagna la software house o da quanto vorrebbe guadagnare. Ci sono società che hanno la convinzione di produrre software perfetto… Sì, sì, ci sono… Società che pensano che prendono il loro CD/DVD, installano il software e tutto finisce lì e magari non fanno nemmeno test usando le mitiche parole: “Quale miglior test se non l’esercizio?”

Se si paga un software un bel po’, ma proprio un bel po’, una frase del genere identifica problemi. Nessuno può esulare da un test, anche minimale, intenso e ripetuto. Non si può pensare di mandare un software da un cliente senza aver fatto un solo test. Qualsiasi software complesso, non è banale, ha errori al suo interno. Se il cliente si accorge che gli avete venduto qualcosa che non è stato mai provato da chi lo produce, avrete grossi problemi al seguito, soprattutto se un software è stato pagato, soprattutto se tanto.

KDE, Windows, Mac OS

Quando KDE 4.0 fu preannunciato al mondo, si diceva che sarebbe uscito in concomitanza con Windows Vista e Mac OS X Leopard. Ci pensavo giusto ieri.

A distanza di tempo, questa frase mi fa venire i brividi. KDE 4.0? Quello stesso che è stato un disastro? Non c’è competizione. KDE 4 allo stato attuale è fortemente incompleto, figurarsi il 4.0. Non era possibile paragonarlo agli altri due competitor commerciali. Eppure la gente ha nutrito moltissime aspettative. Alla fine, scelta opinabile, KDE 4.0 fu rilasciato in versione definitiva. Era completo? Beh non era stabile figurarsi completo.

Ovviamente è diverso rilasciare KDE 4.0, rilasciare Windows Vista e rilasciare Mac OS X Leopard. Il primo è prodotto da una comunità mondiale di sviluppatori e rappresenta Software Libero. Gli altri due sono dei sistemi proprietari molto diffusi (il secondo molto meno) che hanno una licenza commerciale, quindi da questi si pretende completezza e stabilità. Eppure, per quanto si pretenda, Vista, non era e non è così ben fatto e la gente ha iniziato a pretendere XP sulle nuove macchine al posto di Vista preinstallato. Hanno scopiazzato cose qua e là presentandole come nuove dove altri sistemi le hanno sempre avute. Se chiediamo a qualcuno, il fatto di scopiazzarsi a vicenda oggi è la regola anche se a me non risulta essere così. Il problema poi è quando un brevetto protegge un tipo di tecnologia, oppure si brevetta una certa funzionalità di una interfaccia grafica. Lì le cose diventano insostenibili. Non c’è evoluzione, ma solo battaglie a suon di cash.

Rilasciare KDE 4.0, 4.1, 4.2, 4.3

KDE 4.0 non avrebbe dovuto essere rilasciato… Sì, ma di che parliamo? Sono passati 2 anni quasi dalla 4.0. Perché si parla ancora di questo? Un attimo che ci arrivo… Si sarebbe dovuto rimandare assolutamente, però. Sì, c’è un però. Se proprio si guarda al presente, allora la conclusione è che alla fine abbiano fatto bene a rilasciate la 4.0. Io in genere sono molto critico, a partire da me stesso, anche se tutto il mio essere critico non sempre mi porta a migliorare. Oggi KDE 4.3 ha cambiato ancora una volta il codice di Plasma, quello che è la nuova idea del desktop KDE 4. Questa operazione ha prodotto un KDE 4.3 con bug che nel 4.2 non c’erano. Un attimo che parliamo anche di questo, anche perché questa è una affermazione da prendere con le pinze!

KDE 4.3 non è ancora completo, anche se ora è molto più stabile della 4.0, ma in ogni caso incompleto. È un difetto? È un problema? Assolutamente no. Ci sono altri desktop in giro. Lo stesso KDE 3.5.10, per esempio, è completo è stabile, solo che non è più mantenuto. Se oggi, all’avvicinarsi della 4.3 prevista per fine luglio, KDE 4 è ancora incompleto, allora quanto tempo si sarebbe dovuto rimandare il mitico 4.0? Mmm… 3 anni? 4? Boh, ergo il rilascio era dovuto. Almeno oggi abbiamo modo di vedere dei risultati, delle evoluzioni.

KDE regression and evolution

Sì, evoluzioni e regressioni di KDE 4.3. Con KDE 4.3 è stato rimodificato il codice di Plasma. Producendo un nuovo bel pesante bug… Davvero? Dipende. Vediamo di puntualizzare.

Se faccio clic sul K-menu standard di KDE 4 non vedo nulla… Beh, nulla è una informazione imprecisa. Si intravede la parte superiore e quella inferiore del menu stesso, il resto è tagliato. L’area di notifica anche è tagliata e, quindi, non visibile. Tutta la parte inferiore dello schermo soffre di questa cosa. Se inserisco il plasmoide del menu kickoff nella parte superiore dello schermo allora posso accedere a tutto il menu. Se non voglio ricorrere a tutto ciò? Voglio il mio menu senza fare tutti questi cambi? Allora: tasto destro sul k-menu: imposta menu classico.

Da dove viene fuori il bug? Non so. Io l’ho compilato dai sorgenti su SVN usando le Qt 4.5.1 di Nokia e non la versione presente su SVN di KDE in cui ci sono anche delle patch eventuali alle Qt stesse. Magari si risolve? Non lo so. Eventualmente fosse parlo di fuffa😀 . Ma voglio sottolienare qualcos’altro che è al di là stesso di quello che scrivo. Andiamo avanti un attimo e poi torneremo indietro.

KWin ora non mi permette più di avere gli effetti grafici integrati. In KDE 4.2 ho segnalato l’introduzione di una regressione che mi obbligava a disabilitare il controllo automatico per avere gli effetti. Ora in KDE 4.3 beta1 non devo più preoccuparmi c’è stata una ulteriore regressione.😀 Ora, anche disabilitando il controllo automatico, gli effetti non ne vogliono sapere di andare.

KDE 4.3 == Plasma?

Quali sono le novità di KDE 4.3? Diverse. Se si guarda l’annuncio ufficiale su http://kde.org/announcements/announce-4.3-beta1.php si scopre che le novità principali sono su Plasma e KWin (il “gestore di finestre” di KDE). 30 righe di novità su Plasma e KWin (qualche nuovo effetto grafico) contro 4 di KDE PIM e pochissime altre di altro. Quindi Plasma è KDE 4.3, giusto? Probabilmente Plasma, essendo un elemento relativamente nuovo, facendo parte dell’interfaccia utente, ha necessità molto più impellenti di altre parti di KDE, parti fondamentali con PIM in cui se ci sono state evoluzioni, è noto solo a chi si installa la nuova versione e la prova. L’annuncio ha un altro effetto, almeno guardando la proporzione: 4 righe contro le 30 di plasma parlano da sole. Ma dicono tanto e tante cose diverse. La cosa evidente è che serve qualche sviluppatore in più in PIM. Del resto forse non serve nemmeno parlarne. Questo articolo non è una critica nei confronti di nessuno. Ci mancherebbe altro.

Quasi nessuna applicazione è stata portata alla infrastruttura di PIM, akonadi. KDevelop ancora non è presente in KDE 4. Quanta è sparito. K3b ancora non è finito. KOffice 2 è in brutte acque. L’ho provata, ma era meglio non farlo. E kopete? Forse sarebbe meglio avere una nuova applicazione di messagistica istantanea dentro KDE, in quanto Kopete ha perso molte delle sue funzionalità e non sembra evolvere chissà quanto. Se usate MSN (vi consiglio di non farlo e magari di passare a Jabber/GTalk) c’è KMess e per Jabber/GTalk c’è PSI scritto direttamente in Qt4, quindi indipendente dal Desktop che usate.

Perché criticare?

Vogliamo criticare gli sviluppatori di KDE 4? No, no e no. Sto analizzando i fatti e valutando delle cose.

KDE 4 è incompleto, però è Software Libero, quindi andrebbe sostenuto, ovvero bisognerebbe unirsi alla squadra e dare una mano in quelle parti in cui si lamentano mancanze. Magari KDE 4.3.0 finale non avrà più le regressioni di cui parlavo, oppure basterà attendere KDE 4.4 e avere il Desktop che mi si addice. È ovvio che avendo sia il 4 che il 3.5 installato sulla propria macchina allora si colmano le lacune che ci sono al momento, però preferisco avere solo una installazione di KDE, quindi resto su 3.5.10. Naturalmente questo è solo il mio pensiero e, conoscendomi, so che è condiviso dall 1-2% della popolazione🙂 .

Ovviamente, poi, le esigenze sono diverse e basta pensare che ottime applicazioni come Kdenlive, Digikam e Amarok sono passati a KDE 4 già da diverso tempo e migliorano a vista d’occhio.

Conclusioni

Attendere e possibilmente collaborare. Per rendere migliore il Desktop KDE. Certo, leggere l’annuncio che dicevo prima fa sorridere. Da l’impressione di Plasma=KDE 4.3 . Un po’ come fanno le altre concorrenti proprietarie che puntano sull’immagine… (Non Mac, no, anzi sicuramente no, perché da quel che ho visto è veramente un Desktop ben fatto e completo.) Ora si sta usando una strategia di marketing e di attirare chi ama effetti speciali e icone colorate? Non lo so e non mi permetto di giudicare. Bisogna andare oltre quello che c’è scritto, ma è difficile. 30 righe sono tante contro 4, inoltre tutto è opinabile. Da questo punto di vista sono deluso. Certo KDE è KDE e non lo cambio, inoltre non si può solo parlare e pretendere visto che il modello è quello collaborativo, ma la mia macchina su cui non voglio mettermi a segnalare né bug e né incorrere nelle regressioni e nei bug evidenti ospiterà KDE 3.5.10. Avrò una installazione di sviluppo di KDE 4.x giusto per vedere se trovo il tempo per dare una mano in KOffice. Uso molto KWord e ci vorrebbe molto lavoro sullo stesso, ma non ho tempo, già lo so, non mi riesce di entrare in un codice complesso in 15 minuti e non riesco in altrettanti a correggere tutti i bug che, mi hanno detto gli sviluppatori di KOffice, essere cose note. Con il pensiero sono lì a dare una mano, ma nella pratica non credo di riuscirci. Tra 2 anni sicuramente ci saranno state le evoluzioni giuste, ma al momento c’è ben poco di cui parlare. Le novità non sono così grosse per me, magari per te, caro lettore, ne valgono la pena e mi fa piacere, ma per me ora non è così.

KDE 4.3? No, grazie, io passo.

P.S.: se sei riuscito a leggere fino in fondo tutto (non è da tutti) un tuo commento è fortemente gradito.

26 thoughts on “KDE 4.3? No, grazie, io passo!

  1. “Naturalmente questo è solo il mio pensiero e, conoscendomi, so che è condiviso dall 1-2% della popolazione”
    Bè… io faccio parte di quell’1%!

    L’interfaccia grafica, gli effetti grafici, ritengo essere importantissimi, per il semplice motivo che è quello che cerca l’utente medio. E sono convinto che KDE 4 ci sta riuscendo benissimo! E’ il resto che mi preccupa… ritengo essere un SO un poco macchinoso, un k-menu troppo lento, in quanto richiede troppi click del mouse… e questo discorso vale un pò per tutto ciò che inizia con K!

    Penso, e spero, che KDE4.0 abbia avuto l’unico scopo di attirare nuovi sviluppatori che dassero una mano a scrivere codice! L’ho provato, e sono tornato alla 3.5!

    KDE rimane il mio “de” preferito!

    Vorrei tanto contribuire alla risoluzione di bug… ma sono ancora troppo inesperto…

  2. Beh, come ho scritto, se si aspettava un KDE 4 pronto, stabile e completo si sarebbe dovuto rimandare di circa 3-4 anni. KDE è sempre alla ricerca di programmatori, solo che difficilmente arrivano dove serve davvero (kde pim, kdevelop, quanta, k3b, koffice, kdenetwork, …) anche perché sono ambiti abbastanza complessi. Certo è che rilasciare un 4.3 dove le uniche cose che contano sono quelle che dovrebbero essere un di più e non la base per il nuovo 4.3 è davvero sconfortante. Meglio curare l’estetica e poi vedere se si riesce a fare tutto il resto? Boh. Certo non è che chi programma Plasma si può inventare sviluppatore di qualcos’altro dal giorno alla notte. Ha i suoi limiti. La curva di apprendimento è completamente diversa…

  3. C’è soprattutto Plasma nei changelog perché i plasmisti sono quelli che scrivono di più al team di marketing, semplice.

    KOffice come sai non è mai stato in buono stato, neppure per la (ora gloriosa) 1.6. E con la serie 2 (domani c’è il tag della 2.0) è stato praticamente riscritto, molto ma molto di più del resto di KDE.

    KDevPlatform è in sviluppo, e quanta sarà “solo” un suo plugin. D’altronde, se ricordo bene, neppure KDevelop della serie 3 è uscito contemporaneamente a KDE 3.x, ma questo probabilmente lo ricordi meglio tu che l’hai seguito

    Kopete e regressioni? Kopete è migliorato, altro che. C’è stato un grande lavoro sia su Jabber (GSoC dello scorso anno, sviluppatore che è rimasto a lavorare, e lavora pure su PSI, ma questo lo sai🙂 che su MSN (che ha un nuovo plugin, Wlm, e un GSoC in corso).

    PIM non è messo bene, ma non da ora. Ci vorrà un po’ per fargli usare akonadi in tutto e per tutto, ma se non altro, per dire, ora la quota su IMAP con tiscali la vede (anche se ora che hanno aumentato la dimensione della casella non è più così fondamentale).

    Altri pezzi sono in arrivo (K3B sta per vedere la luce, sembra), e nel frattempo non è peccato mortale usare la vecchia versione…

  4. Scusa, ma kde ha sempre avuto le sue qt-copy, ovvero la copia delle qt con le proprie patch. Lo sviluppo delle Qt era, nonostante la licenza, chiuso ai contributi esterni ed avere una propria versione delle librerie era l’unico modo per ovviare ad alcune incompatibilità e/o bug.

    Che senso ha lamentarsi di un bug usando le Qt “lisce”? Ci si potrebbe lamentare dello sviluppo chiuso se non fosse che da qualche giorno le qt si sono aperte anche in questo campo. E che senso giudicare una versione stabile che ancora non esiste per un bug della versione di sviluppo visto solo da te e dagli sviluppatori?

    Ricordo che con kde3 l’aggiunta di qualche nuova feature a kdesktop o a kicker era una cosa molto rara, stessa cosa per le applet. Quanto tempo si è dovuto aspettare per avere un monitor di rete? E per una semplice icona di notifica delle mail? Grazie a plasma con kde4 non si è dovuto aspettare praticamente nulla, infatti il suo principale scopo è quello di rendere semplice, agli sviluppatori, l’estensione del desktop di kde4.

    Che poi ci siano problemi, e pure grossi, non lo nego ed è su questi che si devono fare le critiche (che poi interessano tutto linux).

    Per plasma, ad esempio, non mi piace il fatto che un plasmoide possa bloccare tutti gli altri, oppure trovo pessima la modalità con cui si posizionano i vari elementi della barra. I file di configurazione sono spesso fonte di problemi dopo un aggiornamento…
    Senza composite i temi di plasma sono, spesso, inguardabili.

    Kwin è spesso il responsabile di alcune pesantezze nell’uso di kde4.
    Lentezza di rendering in assenza di composite!!!

    etc etc

    ciao

  5. A parte il fatto che paragonare KDE4 a VIsta o OSX è confrontare mele con pere, il primo è un DE, gli altri due sistemi operativi. Quindi i risultati sono da prendere con le molle, a essere buoni

    A parte il fatto che nessuno vieta di usare applicazioni kde3 in kde4 (tipo quanta,k3b) e ci funzionano bene.

    A parte il fatto che usi una beta e delle librerie compilate da SVN, quindi qualche bug ci può stare.

    A parte il fatto che un conto è criticare il DE, un altro una certa applicazione. Se non ti piace kopete, usa appunto qualcos’altro. Cosa c’entra KDE 4.3 con questo? Poi Kopete non è male, ha soltanto bisogno ancora di un po’ di lavoro.

    • @Gabriele: Mmm credo ti sia fermato al primo paragrafo dell’articolo, poi critiche non se ne sono fatte. Si ragionava. Se ti rileggi l’articola capisci cosa intendevo. Qual era il fine ultimo dell’articolo.

      • In genere dipende dalla distribuzione che usi. ArchLinux permette di avere applicazioni KDE4 e KDE3 assieme. Stessa cosa dicasi per Slackware. Se per la tua distribuione non fosse così basta compilarsi Qt3, kdelibs3 e quanta. Naturalmente devi verificare dove hanno installato Qt4 e kdelibs4 nella tua distribuzione (in genere sono tutte in /usr) e installare il tutto in un percorso diverso permettendo a kdelibs3 di vedere qt3. Una volta compilato anche Quanta basta eseguirla e questa risolverà da sola il legame con le librerie giuste. Con un po’ di fortuna la distribuzione stessa potrebbe avere già Quanta e quindi installare da sola Qt3, kdelibs3 nei percorsi giusti senza doversi preoccupare di nulla. KDE 4.4 è una bella creatura davvero🙂 .

  6. FYI, il problema di rendering di menu e widget in generale è dovuto ad una regressione di Qt 4.5.1, già risolta in Qt, e il cui fix è la patch 0279-svg-rendering-regression.diff tra quelle in qt-copy.

    • Pure le Qt vanno in regressione🙂 . Grazie Pino. Sospettavo una cosa del genere (come ho ben scritto sopra). Per il resto spero qualcuno si lanci sulla programmazione di KDE per l’evoluzione di quelle parti meno curate per mancanza di sviluppatori. Un po’ di persone in più, pazienza e tempo e KDE si sistemerà.

  7. Io uso Kubuntu e devo dire che nella versione 9.04 KDE è tutto sommato un buon desktop environment.
    Ci sono un paio di bug che rompono le scatole (primo fra tutti Kontact che all’avvio non parte correttamente) ma KDE 4.2 in generale è del tutto usabile.

    Secondo me il più grande errore fatto dagli sviluppatori KDE è stato il non aver abbassato le aspettative su KDE 4.0 rinominandolo con qualcosa tipo KDE 3.98 o KDE 4 Pre-Alpha…
    Tutti gli addetti ai lavori e i cosiddetti “smanettoni” sapevano benissimo che l’intento era distribuire una prima release per favorire il bug-hunting e il porting delle applicazioni a KDE 4, tuttavia la stragrande maggioranza degli utenti non ha percepito il messaggio ed è rimasta giustamente delusa…

    Devo ammettere che usare Kubuntu 8.10 con KDE 4.1 è stato abbastanza frustrante e più di una volta stavo per “scappare” a Gnome, che considero comunque un eccellente DE…

  8. Io sto usando la beta1 su Ubuntu 9.04, e direi che già dal 4.2 ci sono tutte le funzionalità che uso (in particolare, hanno reintegrato finalmente Ark in Dolphin).

    Certo, come ti hanno fatto notare, compilando da SVN qualche bug rischi di trovarlo, ed al momento non posso dire molto su Kopete perchè sto usando Pidgin (eredità di un paio di mesi di uso Gnome), e KOffice non l’ho mai usato (considerandolo uno spreco di tempo, ma è un parere personalissimo).

    Il 4.0 era necessario rilasciarlo in quel momento, così da attirare programmatori e tester (e, a detta degli sviluppatori maggiori di KDE, servivano molto); certo, non era obiettivamente confrontabile con Vista o Mac OS X.

    KDE==Plasma: per certi aspetti è vero, ma non lo trovo del tutto un male, dato che Plasma introduce interessanti modalità di utilizzo (cui bisogna abituarsi, perchè aiutino la produttività personale); certo, alcune applicazioni hanno forse bisogno di aiuto, ma la community è la community e non sempre è facile trovare programmatori che abbiano il tempo e la voglia di impegnarsi.

    Il 3.5.x sicuramente era molto completo ed estremamente usabile, ma era sicuramente ora di avanzare una serie di aspetti (arts, per dirne uno😀 ) e di adattarsi alle nuove potenzialità grafiche, che potranno non essere importanti per tutti ma hanno il loro peso…

  9. Guarda concordo con te,però bisogna tenere presente che kde 4 è stato completamente riscritto da 0 , guarda quanto tempo ci vuole per fare una nuova versione di un browser figuriamoci un intero DE.
    Al momento io resto sul mio kde 3.5.10 che sebbene non sia più sviluppato resta un gran bel DE ,e con l’aiuto di compiz e emeral anche sull’estetica non ha nulla da invidiare a nessuno.Ritornando a kde4 dai vari rumors e dalle affermazioni degli sviluppatori si è lasciato più volte intendere che sarà kde 4.5 il desktop kde4 completo e stabile ,prima di allora mi tengo il mio buon 3.5.10

  10. Ho letto tutto il tuo articolo ed in parte lo condivido.
    Però io sono in questo momento veramente contento di KDE4. Sto attendendo la 4.3 con ansia. Ho seguito lo sviluppo fin dalla 4.0 e sono entusiasta dei miglioramenti che ha fatto fino ad oggi.

    Il fatto che non sia ancora affidabile come il KDE è certamente un lato negativo pesante ma per il futuro sono ottimista e se il mio piccolo contributo di test potrà servire a dare una mano sarò felice di contribuire al miglioramento.

    Sono alcuni giorni che lo uso sulla mia postazione di lavoro con ottimi risultati e sono veramente contento e soddisfatto.

    Per il resto trovo KDE migliore di ogni altro DE che ho trovto in giro.
    E comunque mi riferisco alla versione su Kubuntu 9.04.
    Alla prossima!
    Ciao

    • @Paolo: mi fa piacere che sei soddisfatto di KDE 4.3, se avesse quelle applicazioni che mancano e che ho elencato, magari potrei esserlo anche io. Certo potrei avere 3.5 e 4.3 installate assieme, ma non mi va. È una mia scelta personale.🙂 In fondo in fondo (anche se molti penseranno che ho un modo molto particolare di scrivere tra le righe) il mio era un appello per aiutare KDE 4 ad evolvere e completare quelle parti che bisogna amare (come direbbe il collega pingu in ufficio). Era una chiamata alle “armi della programmazione C++” per KDE PIM, KDE Network, KOffice, K3b, ecc… Oltre a condividere alcuni pensieri su KDE 4 che mi ronzavano in testa da un po’.

      Che tu ti trovi molto bene con KDE su Kubuntu 9.04 mi fa altrettanto piacere, ma da quello che lamentano gli utenti, Kubuntu è la peggior distribuzione integrata di KDE. A me non si è mai installata sul PC. Parlo di varie versioni e non solo di questa 9.04 che congela l’intera macchina all’avvio di Xorg live, quindi senza manco poterlo installare senza ricorrere a maledizioni e trucchi vari. Se ne esistono. Forse la macchina si accorge di cosa gli voglio installare e si rifiuta di farla funzionare😀 . Sai, è abituata a Slackware🙂 . openSUSE che ho provato va benissimo (aggiornata alla 4.3 beta1 che uso in ufficio per un errore di aggiornamento che ho fatto: all’inizio avevo installato la 3.5.10). Slackware va bene (è la mia distribuzione attuale e che uso da anni). Alcuni mi dicono che ArchLinux è da provare. Lo farò appena posso. Un’altro motivo per non usare Kubuntu è il sistema di traduzioni. KDE ha un ramo di SVN dedicato alle traduzioni ufficiali. *Ubuntu usa il suo sistema di traduzione prendendo solo parte delle nostre traduzioni (sì sono un traduttore KDE ufficiale🙂 ) e ovviamente generando discrepanze di traduzioni e incompletezza con lamentazioni da parte degli utenti: prendetevela con il signor Ubuntu😀 . Nell’ultimo anno non la sto consigliando a nessuno. In verità non so cosa consigliare quando mi chiedeno un Linux facile facile. Di solito gli dico openSUSE, ma anche questa non è tanto leggera, ma meglio di Kubuntu è. È molto curata e stabile al contario delle mie esperienze con 3-4 versioni di Kubuntu. Poi i gusti sono gusti. Le esigenze sono diverse e il mondo è bello perché è vario🙂 .
      Grazie per aver lasciato un tuo commento.
      Ciao.

  11. figurati, condividere opinioni sul mondo linux è piacevole: infatti condivido il tuo parere sul fatto che kubuntu è la distro che peggio integra KDE 4. La uso solo perchè ha tante cose pratiche già pronte rispetto a Debian ed un parco software più aggiornato. Altrimenti utilizzarei debian. Allo stesso tempo Ubuntu è decisamente più supportata di Kubuntu dal team di sviluppatori, ma Gnome è decisamente più “perditempo” di KDE.

    Per quanto riguarda la lingua, la uso comuqnue in inglese… odio vedere il desktop che si chiama scrivania…🙂

    Ma l’ho voluta testare in maniera intensiva in quesi ultimi giorni di lavoro sulla mia postazione e mi sono trovato veramente bene. Ovviamente ho svolto operazioni abbastanza semplici quali musica, navigazione, stampa, gestione di siti e database, connessioni tramite client ICA e niente di più. La risposta però è stata ottima.

    Per quanto riguarda slackware, la conosco abbastanza… ho avuto modo di usarla a fondo anni fa ai miei primi passi con linux ed ammetto che ro in difficoltà. Ora mi sto organizzando per riprenderne lo studio approfondito in ambito principalmente server.

    • Slackware va bene anche in ambito Desktop😉 . Si è evoluta molto e con le modifiche che ci sono in current il creatore è impazzito😀 . La 13.0 sarà un exploit di novità. Al momento manca solo il nuovo Xorg, poi è nuovissima. Ovviamente xorg è un pezzo importante e quindi Pat va coi piedi di piombo… E meno male.

  12. A KDE vorrei riconoscere la forza e l’ingegno di aver invitato molte, moltissime persone (me compreso) al party del Software Libero. L’ambiente in se ha contribuito enormemente al successo di Linux che è “un kernel” (concetto sconosciuto a molti).
    Purtroppo come desktop ideale preferisco Gnome o Fluxbox ma riuscendo ad avere un po di tempo mi piacerebbe dare una mano.
    Già ci provai ma a quanto pare sono più incompleto e buggato di KDE😛 e dalla versione che avevo, vedevo crash ogni 2 minuti ed anche i test semplici erano impossibili (dovevo mandare l’email: Non funziona un ****).

    Magari dovrei riprovare a rimetterci un po le mani.
    Il tuo tutorial per installare la trunk dell’ambiente sulla slack è ancora valido?
    Devo riprovare

    Saluti
    Giovanni

  13. daccordo sulle inclopetenze di 4.0 e delle ancora mancanze di 4.2

    … solo che io non vedo tutti i diffetti che descrivi….

    a me funziona bene e ed è tutto molto veloce con un hardware che per vista è obsoleto… core duo 2.0Ghz e una gentoo amd_64 con 2gb ram

  14. @Andrea: non ho parlaro del fatto che KDE sull’hardware è lento, solo che è molto incompleto e il bug degli effetti l’ho segnalato 2 versioni fa, ma non era roba di plasma, quindi nessuno prende in carico.

  15. Cio che hai scritto è vero e mi trovi d’accordo. Propio in queste ore sto provando kde 4.3 finale su Kubuntu dopo averlo provato ad installarlo senza risultati su Mandriva 2009.1. Esteticamente mi piace, il tema AIR è come lo preferisco, pero non funziona il composite manager per cui mi è rimasto la curiosita sugli effetti integrati, inoltre è incompatibile con compiz perche mi va scatti, anche se ho un portatile samsung da due mesi con scheda intel integrata. Ciao e buon ferragosto a tutti.

  16. Salve, in questo momento sto scrivendo da una kubuntu 9.04 equipaggiata da pochi giorni con il nuovo kde 4.3 …. l’unica cosa su qui mi trovo daccordo è per il menu kickoff…che in effetti è abbastanza macchinoso e si finisce per usare i preferiti e krunner…anche se la ricerca integrata aiuta molto… (si puo sempre usare il menu classico) per il resto devo dire che non ho trovato bug di nessun tipo in kde 4.3 …anzi sono soddisfattissimo dei progressi fatti!ora è molto piu veloce, graficamente è migliorato, ora ha un aspetto piu sobrio…non ho notato nessun regresso..anzi…per ora solo progressi…gli effetti funzionano benissimo…a parte il fatto dei driver nvidia…ma quello si sa…sono state aggiunte molte funzionalità nuove e molto piacevoli, anche in dolphin, lo trovo molto stabile, anzi…devo dire che sono stati risolti molti bug, come ad esempio trascinare da amarok 2 dei file audio direttamente in k3b..prima non andava..ora funziona benissimo…altro esempio prima avevo problemi ad accedere ad alcune cartelle di immagini con roba tipo 4000 immagini…si bloccava dolphin…ero costretto a navigare direttamente con gwenview…mentre ora accedo alle cartelle tranquillamente e la velocità di caricamento delle anteprime è veloce….insomma…mi ritengo molto soddisfatto di questo kde 4.3…e ritengo che finalmente è un DE pronto per essere usato veramente…oltretutto togliendo gli effetti, la velocità è molto reattiva del sistema, rimpiangevo il kde 3.5.10…infatti avevo 2 installazioni…ma credo sia arrivato il momento per me di rimuovere la vecchia installazione con kde 3.5…finalmente è usabile il kde4…e produttivo….l’unica cosa che ho notato..è che ancora cè un po di confusione…quindi…bisogna smanettare un paio di orette per ottenere il proprio sistema perfetto, perche ci sono alcune cose utili che non sono a portata di mano come dovrebbero essere, e cose inutili che invece sono li in bella vista…cmq è solo questione di smanettare un po con le impostazioni di sistema e dell’aspetto. ora sto cercando dei plasmoidi che fanno al caso mio per ottenere veramente un sistema produttivo come lo intendo io!!!bye bye

  17. Uso slackware 13.0 a 64 bit , quindi sono un paranoico a cui piace complicarsi la vita , però devo anche ammettere che ho imparato tantissimo sbattendomi con il software libero.
    Mi sono scaricato KDE 4.3.2 , mi sono dovuto installare ( io compilo tutto ) Qt 4.5.2 , e tutte le altre dipendenze , ho ricompilato tutto con enorme fatica , ma tanta attenzione e umiltà …….KDE 4.3.2. È SEMPLICEMENTE FANTASTICO e per quanto mi riguarda molto molto Stabile ( usa Vista di winsozz se non ci credi ).
    Alla fine dico , che la tua distribuzione o versione , è mal compilata , non te la prendere con chi si sbatte ( anche se lo farà con grande passione ) a darti un desktop a dir poco all’avanguardia , e pure gratis ! mettendoti a disposizione tutto il loro sapere che poi è il vero valore della filosia del software libero.
    Amen !

    • Ciao. Anche io uso con gran soddisfazione KDE 4.3. Alla fine era la Slackware 12.2 che non era adatta a utilizzare KDE 4.3. Serviva un Xorg server molto più recente. Siccome ho vari dati sopra e uso alcune applicazioni che in KDE 4.3 ancora non ci sono o sono poco stabili come KWord e K3b ho lasciato la 3.5 su Slackware 12.2 e ora uso KDE 4.3.4 su ArchLinux. Volevo scrivere un articolo per chiarire la cosa, ma non ho mai avuto tempo. Appena trovo 10 minuti lo faccio. Marco, grazie per l’attenzione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...