Rilasciato KDE 4.6.2: W Gnome 3.0


Il titolo potrà sembrare provocatorio. E lo è. È volutamente provocatorio. Potrei scrivere un articolo satirico.

Due giorni fa aggiornando la versione di KDE da 4.6.1 a 4.6.2 mi sono fatto una grassa risata. Risolti dei fastidiosi bug, finalmente con il rilascio di Akonadi 1.5.2 KMail non soffre più all’avvio, con le kdelibs 4.6.2 e kdebase 4.6.2 il kio slave SFTP si è quasi ripreso.

C’era il noto bug che impediva di copiare dei file da un server remoto SSH verso un’altro server remoto SSH tramite il KIO slave SFTP. Con la versione 4.6.2 il bug è risolto. Quello che non è risolto, forse dipende dal modo in cui il KIO slave gestisce (o non gestisce) le libssh, è l’avvio di più copie remote in parallelo. Si ha quasi la sensazione di avere dei processi sequenziale e spesso è così. Finita una copia remota parte l’altra. Diciamo che per certi aspetti è anche comodo visto che alla fine la banda verrebbe equidivisa tra le varie copie e il tempo delle stesse aumenterebbe. Alla fine o a pezzi o in blocco, la somma degli stessi rimarrebbe invariata. In verisoni precedenti di KDE, risalenti a KDE3 si comportava meglio, però possiamo anche passarci sopra. La versione 0.5 di libssh promette un po’ di cose per cui forse un giorno il KIO slave SFTP potrebbe anche riprendersi.

Quello su cui NON si può passare sopra è lo spegnimento della macchina tramite KDE 4.6.2. Io riesco a spegnerla ugualmente anche se KDE si rifiuta. Sono un Power User. Linux lo uso quasi da 10 anni e ci mancherebbe che non so come forzare lo spegnimento di una macchina. Il problema è per il solito utente alla prime armi che poveretto si ritrova un software che passando dalla 4.6.1 alla 4.6.2 vede una nuova regressione nel codice, anche se questa cosa mi puzza un tantino. È un bug troppo grave per pensare che sia davvero un bug…

Cosa accade? Allora fino a KDE 4.6.1 succedeva che chiedendo a KDE di spegnere la macchina, questo ubbidiva. E tempo un paio di minuti il computer si trovava spento. Ora, ai tempi del 4.6.2, se si chiede a KDE di spegnere la macchina succedono tre cose:

  1. si esce da KDE;
  2. viene presentata la console;
  3. il computer resta accesso.

Di male in peggio. Se questa è davvero una regressione di KDE non avrebbero dovuto rilasciare il 4.6.2. Un bug del genere è bloccante. Anche per un Software Libero che viene dato gratuitamente.

Ieri sera su IRC cercavo di capire con alcuni buontemponi di Arch Linux se il problema era di KDE o di Arch Linux, ma si sa su IRC ci sono tutti scienziati. Risponde sempre chi non dovrebbe. La tipica risposta che si riceve quando si chiede se un software di una certa versione dà un problema è: “usa questo altro software”. La risposta datami è quella di passare a Gnome 3.0.

La cosa di per sé mi fa innervosire, ma ormai ci sono abituato. Se io ho un problema con X versione Y uno non può dire senza manco darmi conferma o smentita di passare al software Z versione W. Però forse in questo caso Gnome 3.0 potrebbe davvero risolvere la totalità delle regressioni e delle funzionalità software perse da KDE 3.5.

Alla prossima, nella certezza che il KDE 4.6.3 (tra un mese circa) risolverà questa nuova regressione. Nel frattempo cerco di capire a cosa è dovuto il bug in Arch Linux. Posso anche immaginare che distribuzioni come openSUSE e Fedora, inserendo modifiche nel codice base di KDE, potrebbero anche non presentare affatto il bug bloccante di cui parlavo, relativamente alla versione 4.6.2.

Aggiornamento in tempo reale delle 11:54🙂

Il bug è rientrato grazie alla patch:

http://projects.archlinux.org/svntogit/packages.git/tree/kdebase-workspace/trunk/shutdown-fix.patch

Resto comunque sconvolto. Sì, perché ho scaricato il codice sorgente di kdebase-workspace-4.6.2 e il file

kdm/config.def

presenta il BUG. C’è un errore sulla riga:

# define HALT_CMD       “/sbin/shutdown -p now”

Quel “-p” deve essere “-h” come rivela la patch di ArchLinux. Quindi è un errore introdotto in KDE 4.6.2🙂 . Forse volevano testare il nostro grado attenzione🙂 . Vabbè ora siamo a posto. Non vedo bug antipatici. KDE 4.6.2 va bene così🙂 . Possiamo anche evitare per il momento di passare a Gnome 3.0 anche se molti hanno detto che è diventato abbastanza interessante🙂 .

15 thoughts on “Rilasciato KDE 4.6.2: W Gnome 3.0

  1. Pingback: Rilasciato KDE 4.6.2: W Gnome 3.0 - KDE (in) Italia e slacky - Webpedia

  2. Ciao, bel post e devo dire che questo problema dello spegnimento del pc mi è capitato anche con Xfce che cliccando su spegni pc mi riportava alla schermata di accesso testuale senza quindi eseguire il comando desiderato

  3. Ciao, sembra che il bug, di cui sono anche io una vittima, sia dovuto alla sostituzione di una stringa (va beh, “comando”) incluso nel file di configurazione di kdm. Il comando “halt” o “shutdown -h now” è stato sostituito da “shutdown -p- now”, il che porta alla situazione di cui si parla. Io ho kubuntu 10.10, quindi credo che il bug non sia della tua distro, ma faccia parte di un “pasticcio”🙂 di kde. Ho editato il file (tra l’altro le righe sono tutte commentate – e questo mi ha sconcertato) e ho sostituito il comando, ma la cosa non ha portato, per il momento, a nessun risultato. Vado a studiare meglio il problema…..

  4. Suvvia, queste cose accadono a chi è sempre sulla cresta dell’onda… questo bug non è entrato negli aggiornamenti ufficiali di Fedora, Kubuntu, OpenSuse e Debian.
    Il bug è grave, ma tocca appunto i power user che usano Arch Linux, o i pacchetti di prova di Kubuntu.

    Riflessione: il problema è che gli sviluppatori sono troppo distratti o che ci sono troppo pochi tester per i pacchetti che vengono rilasciati?

    • Power User? Veramente tocca i NON Power User. Il Power User se ne esce con un accesso da root e un “poweroff” o uno “shutdown -h now”. O comunque come ben si è vista la comunità di ArchLinux ha corretto il codice, ricompilato e rilasciato l’aggiornamento.
      Il problema è un altro. Ho notato così tante regressioni nel software da mettersi le mani nei capelli. Okular ormai è diventato quasi inusabile solo per fare un esempio. Con il problema di Digia/Nokia e le licenze non più libere e libere e la dipendenza di KDE da Qt sto vedendo un andamento catastrofico per KDE, ma spero di essere smentito anche domani mattina.
      Se iniziassi a fare articoli in cui elenco per filo e per segno i problemi di KDE potrei essere molto mal visto e molto frainteso come se stessi attaccando personalmente qualcuno e siccome faccio parte del KDE e.V. evito, anche perché non serve a nulla. Sarebbe più facile cambiare Desktop e provare un Gnome 3.0 o un Xfce 4 senza fare articoli antipatici, ma quando le cose sono eclatanti mi piace fare articoli provocatori. Un bug introdotto in 4.6.2 che non ti fa spegnere il PC mi sembra un paradosso. Cioè KDE si è sempre spento dalla 1.0 alla 4.6.1 ora dopo più di 10 anni si arriva al punto di dover aver paura di fare un sottoaggiornamento che per definizione corregge bug e invece come visto per 4.6.1 e 4.6.2 introduce bug che nella 4.6.0 non c’erano😀 . Saranno anche pochi gli sviluppatori, ma mettere mano sul codice di KDE è abbastanza complicato. Devi studiare e avere molto tempo.

  5. A quanto pare l’errore non è nella riga che hanno corretto quelli di Arch Linux: per BSD è effettivamente “/sbin/shutdown -p now”, mentre per Linux dovrebbe essere “/sbin/shutdown -h -P now”:
    https://projects.kde.org/projects/kde/kdebase/kde-workspace/repository/entry/kdm/config.def?rev=KDE%2F4.6
    https://projects.kde.org/projects/kde/kdebase/kde-workspace/repository/changes/kdm/config.def?rev=KDE%2F4.6
    Sorgente del problema:
    http://bugs.kde.org/show_bug.cgi?id=267490
    Soluzione:
    http://bugs.kde.org/show_bug.cgi?id=270228

    • beh, l’errore è dove Arch Linux è intervenuta..in pratica qualcuno ha provato a “unificare” i comandi su Linux e BSD, ma si è dovuto completamente ricredere e tornare alla situazione precedente (lo si vede dai diff sul config.def, sull’url che hai postato).
      Grave che un rilascio che dovrebbe essere di bugfix introduca una criticità del genere. Per fortuna credo che ancora nessuna distribuzione (Arch Linux a parte!) abbia KDE 4.6(.2) nei repository stabili , correggetemi se sbaglio..

  6. giovanni :
    Cioè KDE si è sempre spento dalla 1.0 alla 4.6.1

    Ricordo chiaramente che Fedora 8 versione KDE (rilascio ufficiale e finale) non usciva neanche dalla sessione, altro che spegnimento o riavvio… toccava andare di Ctrl+Alt+Backspace! Questo ai tempi del super-maturo e super-stabile KDE 3.5.8…

  7. Adoro KDE e non potrei mai passare a Gnome, sia pure per motivi sentimentali =)
    Ottima cosa che il bug sia stato risolto, cosi’ potro’ aggiornare =)

    • Anche io adoro KDE, ma quando vedo certe regressioni, certi bug risolti riapparire come neve sotto il cielo d’agosto mi chiedio se davvero non stiano preparando la chiusura del Desktop. Anche perché si curano molto più altri aspetti e poi si cade inevitabilmente sulle cose davvero base… Tra le altre cose con il rilascio di KDE 4.6.4 è previsto anche il rilascio di tutto il KDE PIM 4.6.0… altro incubo. Non mi permetterò di aggiornare in quel caso e comunque spero che Arch Linux non aggiorni il KDE PIM senza averci fatto 2547 test. Perché penso che in quel caso cambierei all’istante Desktop. Ho resistito tanti anni, ma in quel caso non arriverei oltre riuscirei a concedermi più di 10 minuti di calma.😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...