Intervista su KDE con Tobias König, sviluppatore di KDE PIM

Ecco a voi la seconda della lunga serie di intervisti alle persone della comunità di KDE. Dopo la bella chiacchierata fatta la volta scorsa con Marco Martin, sviluppatore di KDE Plasma, ora è la volta di Tobias König, sviluppatore di KDE PIM. L’intervista è anche stata inoltrata in inglese al dot.kde.org: qui.

Per poter capire appieno l’articolo soffermiamoci due secondi su alcuni concetti relativamente a KDE PIM.
Akonadi è il punto centrale di accesso ai dati PIM (ndr. Personal Information Manager = Gestore delle Informazioni Personali) per tutte le applicazioni KDE. Questa infrastruttura astrae tutti i differenti dettagli implementativi di varie sorgenti, così che il programma di posta o l’applicazione calendario non ha bisogno di conoscere i dettagli delle modalità di accesso alle risorse visto che accedono ad Akonadi, ma questo ha comunque necessità di accedere a questi dettagli, in quanto deve operare l’astrazione usando le risorse reali.

Come vedremo, Tobias lavora a questa “nuova” infrastruttura con l’obiettivo di permettere a tutte le applicazioni di KDE di accedere a risorse PIM in maniera più semplice ed efficiente.

Ecco a voi l’intervista 😉 .

Continua a leggere

We have to go back, Kate! We have to go back!

Chi non conosce l’inglese a sufficienza da tradurre il titolo?

Va bene, lo traduco ugualmente: “Dobbiamo tornare indietro, Kate! Dobbiamo tornare indietro!”

Ma tornare dove? Chi parla? Chi è Kate?

Guardare in inglese Lost è un’emozione forse ancora più elevata che goderselo in italiano. La frase pronunciata dal personaggio di Jack è piena di passione, di rammarico, di paura, di incertezza. Si chiede come sia potuto succedere tutto ciò che è successo e alla fine si convince che è possibile porvi rimedio. Jack è un medico. Non crede nei miracoli, ma solo nella scienza, eppure alla fine capisce che l’isola è qualcosa che cambia tutte le regole e le convinzioni della sua vita. Ha assistito a eventi e fatti che ha cercato in tutti i modi di razionalizzare, ma non ci è riuscito e alla fine ha accettato i fatti. Kate, dobbiamo tornare indietro, le dice convinto. Ha cambiato idea.

Destiny Calls. Il destino chiama.

Continua a leggere

KDE 4.0.0… era qui… sarà qui… dov’è?

Nella notte del tag KDE 4.0.0 il codice dovrebbe essere:
1) compilabile;
2) pronto e non si dovrebbero fare grosse modifiche;
3) non continuare a spostare da una directory all’altra le icone o rinominarle.

E invece nessuna delle tre di cui sopra sono verificate:

SVN commit 757001 by ...:
Last icon rename:
places/bookmark -> places/bookmarks


 D             16x16/places/bookmark.png  
 A             16x16/places/bookmarks.png   16x16/places/bookmark.png#756839
 D             22x22/places/bookmark.png  
 A             22x22/places/bookmarks.png   22x22/places/bookmark.png#756839
 D             32x32/places/bookmark.png  
 A             32x32/places/bookmarks.png   32x32/places/bookmark.png#756839
 D             48x48/places/bookmark.png  
 A             48x48/places/bookmarks.png   48x48/places/bookmark.png#756839
 D             scalable/places/bookmark.svgz  
 A             scalable/places/bookmarks.svgz   scalable/places/bookmark.svgz#756839
 D             scalable/places/small/22x22/bookmark.svgz  
 A             scalable/places/small/22x22/bookmarks.svgz   scalable/places/small/22x22/bookmark.svgz#756839
devel@pavilion:~/kde4-sources/kdebase> svn up
D    runtime/pics/oxygen/22x22/actions/favorites.png
A    runtime/pics/oxygen/22x22/places/favorites.png
D    runtime/pics/oxygen/32x32/actions/favorites.png
A    runtime/pics/oxygen/32x32/places/favorites.png
D    runtime/pics/oxygen/16x16/actions/favorites.png
A    runtime/pics/oxygen/16x16/places/favorites.png
D    runtime/pics/oxygen/48x48/actions/favorites.png
A    runtime/pics/oxygen/48x48/places/favorites.png
D    runtime/pics/oxygen/scalable/actions/favorites.svgz
A    runtime/pics/oxygen/scalable/places/favorites.svgz
svn: Non riesco a convertire la stringa da 'UTF-8' alla codifica nativa
svn: workspace/wallpapers/There?\226?\128?\153s_Rain_On_The_Table
SVN commit 757010 by ...:

yet again rename


 D             There_Is_Rain_On_The_Table (directory)  
 A             There_is_Rain_on_the_Table (directory)   There_Is_Rain_On_The_Table#756998

Pochi minuti e addirittura si è ottenuto il caos. Saranno bravi a sistemare tutto in poche ore? Sicuramente sì… ah ecco ci hanno impiegato poco. Pare sia tutto a posto, di nuovo, ora…
Fatto sta che ricompilando il codice kde4 ieri, prima che si avesse il sovra citato problema con l’SVN non parte più per bene e da una sfilza di errori davvero belli. Dovrò ricancellare tutte le cartelle e tutto l’SVN e ripartire? Beh, magari no, magari sì, ma se cancello tutto recupero un po’ di gigabyte dal disco e lascio solo e soltato KDE 3.5.8. Almeno quello funziona. Quando rilasceranno KDE 4.1 o KDE 4.2 ci ripenserò. Non mi va di rimettermi a compilare il tutto, anche perché gli sviluppatori stesso hanno detto che KDE 4.0.0 sarà una grossa “incognita.” Sicuramente con tutta l’aspettativa che si è creata in due anni si scatenerà l’inferno.

NIENTE PANICO…

ho detto «NIENTE PANICO»

PANICO… PANICO…

cavolo, avevo detto «NIENTE PANICO»… Oh, mamma sono nel volo 815 della Oceanic Airlines partito da Sidney, Australia il 22 Settebre 2004, alle 14:55, dal gate 23, diretto a Los Angeles, California, USA… Cavolo si sta staccando la coda dell’aereo… Indosso la mia maschera per l’ossigeno, ma qua è il caos… Kate dove sei? KATE?????? Dove sei Kate? Devi salvarmi…